Trattamento odontoiatrico assolutamente indolore: sedazione cosciente


Risultando di ricordi brutti dall’infanzia, ci sono molte persone che hanno una paura fortissima già del pensiero di avere un trattamento odontoiatrico. Molti pazienti con questo panico decidono di tirare fuori anche quei denti che altrimento potrebbero essere salvati, anzi, molti di loro non vanno dal dentista affatto, essendo così piantrificati dalla paura. Anche gli odori ed i rumori sgradevoli che a volte si può sentire aspettando dal dentista sono molto deterrenti, causano stress considerabile a certi pazienti.

Ma noi sappiamo la soluzione per tutto questo: la sedazione cosciente al Globe Dental Care!

Noi cerchiamo di aiutare a nostri pazienti con paure così grandi utilizzando sedazione cosciente.

Globe Dental Care Odontoiatria

La sedazione cosciente é una condizione medica controllata che normalmente non comporta la perdita dei riflessiprotettivi con lo scopo di fornire una condizione di rilassamento, amnesia e/o controllo del dolore durante una procedura diagnostica o chirurgica. Con specifico riferimento ad un intervento odontoiatrico, la sedazione comporta una lieve attenuazione dello stato di coscienza e della sensibilitá della bocca, con il paziente che é in grado di comprendere ed eseguire le indicazioni verbali.

Anche il dentista può lavorare più facilmente se il paziente è sotto sedazione cosciente. Durante il trattamento, il paziente è in uno stato di incoscienza sedativa, in una dolce veglia, ma nello stesso tempo è capace di comunicare e collaborare. Però non ricorda niente dopo si è    ”svegliato”, si sente come se avesse dormito. Se Lei vuole avere la Sua cura odontoiatrica sotto sedazione cosciente, bisogna sapere che l’intervento è seguito da un periodo – circa un’ora – quando si torna allo stato di coscienza normale. Per questo deve venire con un accompagnatore, perchè Lei non sarà capace di guidare o tornare a casa da solo. Un gran vantaggio della sedazione cosciente è che Lei non avrà nessun ricordo sgradevole dell’intervento, ma intanto sarà capace di rispondere alle domande e richieste del dentista.

Gli obiettivi sono:

agevolare la sopportazione di interventi spiacevoli,
– diminuire l’ansia del paziente ed i rischiosi sintomi connessi,
– prevenire l’insorgenza di dolori e di sensazioni spiacevoli,
– agevolare l’attivitá medica.

Nella sedazione intravenosa il farmaco viene somministrato attraverso una cannula intravenosa introdotta in una vena del braccio o della parte dorsale della mano. La cannula  viene estratta a conclusione dell’intervento e prima che il paziente venga dimesso. Un notevole vantaggio della sedazione intravenosa é rappresentano dallo stato di significativa amnesia che essa comporta: il paziente, infatti, ricorderá poco o nulla dell’intervento.

Terminato lo stato di sedazione, il farmaco non viene immediatamente smaltito dall’organismo, con la conseguente necessitá di mantenere il paziente sotto osservazione per almeno 30 minuti;ció rende necessario, peraltro, un idoneo accompagnamento per far ritorno a casa. Nel resto della giornata, inoltre il paziente deve evitare ogni attivitá potenzialmente pericolosa (per esempio, guidare) e non puó consumare bevande alcoliche. Durante l’intervento la frequenza cardiaca ed il livello di ossigeno vengono misurati con un pulsoximetro; la pressione sanguina viene misurata sia prima che dopo il trattamento. É necessario astenersi dal consumo di bevande e alimenti a partire da almeno 2 ore prima della sottoposizione al trattamento.

Le possibili complicazioni della sedazione intravenosa sono:

– nausea, vomito, rigurgiti;
– cali di pressione;
– mal di testa;
– possibili reazioni allergiche ai farmaci utilizzati;
– ematoma (dovuto inserimento della cannula).